20/09/2004

Fulvia S05 - La Replica...


La Fulvia replica existe bel et bien... mais ne sera produite que à 5 exemplaires... Voici une présentation sommaire du projet... J'ai reçu à ce sujet un très sympathique courrier de la part d'un des membres du team qui a travaillé sur ce projet...
 
 
 
 
 
 
 Gentile Sig. Stephane,
 
faccio parte del team che ha lavorato al progetto S05, mi permetto di scriverLe in privato, visto l'interesse, per darLe qualche informazione aggiuntiva sul progetto S05, sul forum probabilmente non interessa.
 
La Fulvia S05 nasce come una provocazione, in un momento di rinnovato interesse nei confronti del fortunato coupé Fulvia. La F&S prototipi di Torino, con grande entusiasmo, ha previsto la possibilità di costruirne 5 proprio per accontentare gli entusiasti e non per fare business.
 
Il forum erroneamante parla di replica ma sarebbe meglio definirla come una SPECIAL, esattamente come si faceva nei bei tempi, sempre Fulvia ma rivista e pulita nella linea . E' costruita sulla meccanica originale, può quindi perfettamente circolare in strada.
Nei mercati stranieri iniziative del genere sono molto diffuse ed apprezzate, forse perché c'è più apertura di pensiero.
 
Un particolare la vettura è stata omologata con cerchi da 15 pollici e pneumatici di misura 185/55 ma si sa ai puristi anche questo non piacerà...in strada è davvero divertente la guida ne ha beneficiato a scapito di un leggero accorciamento dei rapporti.
 
La vettura originaria era una Fulvia 3 e non una Montecarlo.
 
Se passa dalle parti di Milano, posso organizzarLe un appuntamento per vederla. Altrimenti può comperare il car magazine inglese AUTO ITALIA, il prossimo numero di ottobre gli riserva un bel articolo.
 
E' stata recensita positivamente dal Dott. Marchianò di Ruoteclassiche ex Zagato e curatore del Museo Tazio Nuvolari.
 
 
Un saluto
Enrico
 
Ti invio in attach una descrizione del progetto e qualche foto
 
--------------------
 
De très belles photos de cette Fulvia S05 sont visibles sur Yahoo...
 

http://it.pg.photos.yahoo.com/ph/desmohenris/detail?.dir=...
 
--------------------

" La Fulvia S05 nasce come una simpatica provocazione, in un momento di rinnovato interesse nei confronti del fortunato coupé Fulvia. La F&S prototipi di Torino, con grande entusiasmo, ha previsto la possibilità di allestirne 5 proprio per accontentare gli entusiasti. E' una SPECIAL su base Fulvia come si faceva ai bei tempi, la linea è stata pulita, gli spigoli affinati. I proprietari possono decidere ogni  particolare colore, allestimenti, personalizzazioni ecc come per una vera special.
Conserva la meccanica originale, può quindi perfettamente circolare in strada."
 
--------------------
 
La Fulvia S05 est une réalisation de la société F&S Prototipi de Turin, qui a prévu d'en produire 5 exemplaires pour de vrais passionnés... La S05 est réalisée sur base d'une Fulvia d'époque, la ligne est rendue plus pure et le futur propriétaire peut en choisir la couleur extérieure ainsi que les garnitures intérieures... Elle conserve la mécanique d'origine et peut donc parfaitement circuler sur la voie publique...
 
--------------------
 
Voici le texte officiel de la présentation du projet Fulvia S05...
 
Fulvia S05 è un prototipo costruito dalla F&S prototipi.
In questo esercizio si è voluto attualizzare il design originario del 1965 pulendo ed ammorbidendo le linee, senza stravolgere la purezza originale. Più di 900 le ore di lavorazione, ogni particolare è stato volutamente salvaguardato e reinterpretato.
La vettura verrà prodotta in una esclusiva serie limitata di 5 esemplari curati dalla factory torinese F&S specializzata nella costruzioni di prototipi e show car.
 
Descrizione della vettura e delle particolarità.
Per la Fulvia S05 abbiamo fissato un solo vincolo: Le linee di base dovevano essere rispettate, i volumi non stravolti. Parte così un delicato lavoro di affinamento a 360°. E' come se una Brigit Bardot, nel fiore della sua bellezza, compiesse un salto temporale nel 2004, siamo sicuri che la bellissima dea avrebbe cambiato gli abiti e qualche trucco.
Sono stati eliminate le cromature affinati gli spigoli, pulita e ammorbidita una linea leggera e incredibilmente pulita. Si è partito dall'immaginario che la memoria ci ha lasciato della Fulvia, quella della vettura che partecipava ai rallye. Tutto è stato salvaguardato e reinterpretato.
Il frontale è molto aggressivo e nella parte bassa presenta un accenno di spoiler, l'andamento originale a freccia ora è stato enfatizzando con una nervatura evidente della griglia radiatore e del cofano motore. Spiccano i fari anteriori carenati con una palpebra in plexiglass, forse un omaggio alla mitica Fulvia Zagato Daytona. La palpebra è leggermente fumé a sottolineare la sportività dell'interpretazione.
La fiancata laterale è stata snellita ed all'altezza dei vetri a compasso posteriori ora sono comparsi dei veri e propri montanti. Per quanto concerne il posteriore, è stato completamente rivisto l'andamento esagonale con gli angoli dello specchio di poppa ora più vivi, all'altezza dei parafanghi posteriori abbiamo due lievi accenni di spoiler.
L'interno della vettura ha subito un totale rifacimento, ridisegnato e sellato ex novo in pelle pregiata. I 6 montanti e l'imperiale inoltre sono stati irrobustiti e rivestiti in Alcantara. I sedili sono dei bellissimi Recaro con un andamento delle cuciture dal disegno esclusivo. La plancia invece è totalmente rivestita in pelle scura con una goffratura moderna e nella parte centrale spicca una pregiata modanatura in radica di Vavone. Il pavimento ora è completamente rivestito in moquette nera, i pannelli porta anch'essi rivestiti in pelle a trama diagonale. Alcuni particolari cromati non eliminabili ora sono rifatti in alluminio satinato. Curiosa l'accessione senza chiave d'accensione, ora è a pulsante, basta spostare una levetta e schiacciare per far partire il mitico V stretto Lancia. Il rombo è sempre quello del piccolo e glorioso V stretto..
Pneumatici e cerchi sono una vera sorpresa, la vettura infatti è omologata con dei bellissimi cerchi da 15" in luogo dei 14" originali mentre i pneumatici sono nella misura 185/55 R 15. Da una breve prova dinamica la vettura ci è sembrata molto agile ed incollata nei cambi di direzione. Non sfuggono ad un occhio attento la chiusura di tutti i passi ruota, l’eliminazione dei pulsanti serratura cofano e accesso bocchettone benzina, al loro posto due curiosi ganci calamitati.
 
Perché è stata chiamata S05
05 perché sono esattamente 5 gli esemplari della piccola serie limitata.
05 perché in ordine temporale è la numero 5 dopo le prime 3 serie (S1, S2, S3 nei 10 anni di produzione), la 4 è il concept Lancia presentato ufficialmente nel 2003.

Ringraziamenti:
F&S Rivoli (To) per l'intero progetto.
CO.BR.RAD Grugliasco (To) per la sellatura degli interni.
Pirelli per i pneumatici  -  Pirelli P7 - 185/55 R 15
Lambri Motor Erba (Co) per la meccanica.

For any information please contact:
F&S prototipi di Secoli Flavio e C. S.n.c*
10098 Rivoli (TO) - Via Novara, 30
+39.011.9572867 • +39.011.9593789
www.fsprototipi.it

La F&S è una factory altamente specializzata nella realizzazione di prototipi e show car, un esempio, tra le tante realizzazioni, è la bellissima Osca 2500 GT (Dromos).
 





05:18 Écrit par Stephane De Coninck | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

14/09/2004

Germanisation du Groupe?


 
Extraits d'une discussion vue sur le forum de Vivalancia...
 
 
 
 
 
 
 

Plus d'infos sur : http://www.vivalancia.com/lancia_fora/read.php?f=31&i...
 
Il est question ici de la 'germanisation' des cadres du Groupe... Il est évident que la rigueur germanique a donné de bons résultats... Le grand retour de Lamborghini en est une preuve... Mais comment préserver le design, l'émotion toute latine de Lancia si trop de rigueur teutonne freine la créativité des designers et ingénieurs latins?
 
Mais il est aussi question de la nécessité de Lancia de prévoir de nouveaux modèles à bref délai et d'au moins en montrer l'un  ou l'autre prototype abouti au Mondial de l'automobile de Paris... rendez- vous est pris...
 
----------------
 
La germanizzazione continua .

Autore:    Pierluigi T.         
Data:    09-13-04 13:43
 
Apprendo oggi che :
"Fiat: nominato nuovo responsabile dell' Engineering e Design :
Harald Wester assumerà l' incarico di responsabile dell' Engineering e Design della Fiat Auto. Wester, attualmente executive vice president e chief technical officer della Magna Steyr, è nato in Germania dove ha conseguito la laurea in Ingegneria meccanica e dell' automobile. Prima di assumere l' attuale incarico, Wester è stato anche il Responsabile dello Sviluppo Prodotto della Ferrari. Assumerà l'incarico a partire dal primo novembre. (13 settembre 2004) "
La germanizzazione, dopo Demel in cabina di comando, si sta quindi espandendo ad altri ruoli fondamentali . Sperare che persone sicuramente preparate come Demel e Wester ma lontane dalla cultura automobilistica italiana possano però comprendere ed apprezzare il vero significato di Lancia e Lancismo diventa sempre più duro.. E' anche vero che i mangare italianio che li hanno preceduti non hanno comunque brillato granchè .
Inoltre con questa nomina di Wester che ne sarà del nostro Manzoni ? Finirà nel dimenticatoio come il vecchio Robinson ?
Ciao
 
--------------------

Re: La germanizzazione continua .

Autore:    ROBERTO         
Data:    09-13-04 14:40
 
Ma gli italianissimi che c'erano e ci sono si sono ricordati della tradizione del marchio Lancia patrimonio della cultura automobilistica italiana?Prima di giudicare comunque vediamo quello che vogliono fare.
La lancia in questo momento è nell'ombra.Ferrari va alla grande e sono contentissimo che sia così,Maserati
è tornata nelle corse dopo 37 anni con MC12 una macchina stupenda da fantascienza.Alfa Romeo ha tantissimi nuovi modelli Brera e 8c competizione,ed auto nuove 157 ecc...Lancia non si sa nulla di certo su i futuri modelli....l'oblio.Che sbocchino al meno la nuova Fulvia...e con questa iniziare a fare qualche rally.
Spero che Wester ci dica qualcosa di ufficiale a Parigi,perchè nessuno si è scordato il concept di Manzoni!!
 
--------------------
 
Re: calma amici

Autore:    ROBERTO        
Data:    09-14-04 00:52
 
il caro amico italo,vuol dire di attendere le strategie prima di arrivare a conclusioni.
Aspettiamo notizie dall'esposizione di Parigi.
Certo i francesi giocheranno in casa e andranno forte Citroen in testa.
Speriamo che in Lancia imbrocchino la via giusta e ci dicano qualcosa di nuovo sul concept Fulvia. 
 
-------------------
 
Re: ..ergo, il design Fiat sarà sempre di più filo-teutonico?

Autore:    Blueyes         
Data:    09-14-04 11:38
 
Certo e' che se al salone di Parigi non si inventano qualcosa di nuovo siamo messi male...
 
-------
 
Re: Parigi e adesso non tanto importante.

Autore:    Blueyes         
Data:    09-14-04 13:47
 
 
Non la penso cosi'.
I vertici ormai sono cambiati e i progetti che devono lanciare sono belli e pronti.
Se c'e' una volonta' di mettere sul mercato qualche nuovo prodotto Lancia (Ypsilon HF, Fulvia o MAGARI GT Stilnovo) lo vedremo al salone di Parigi..... Altrimenti significa che nessunissima decisione si e' presa.....
A meno che non vorranno dare massimo risalto a Musa.......ma dubito che li da sola riesca ad attirare piu di 5 visitatori allo stand Lancia dato che non e' niente ma assolutamente niente di nuovo.
 

 



 

17:47 Écrit par Stephane De Coninck | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

Réédition originale - suite...


Vu sur le forum Vivalancia... toujours au sujet de la fulvia replica... Les liens ci-dessous donnent accès à de très belles photos de cette réplique... voici le lien vers l'entreprise qui produit ces répliques : www.fsprototipi.it
 
 
 
 
 

 
Fulvia S05?

Autore:    giorgio63         
Data:    09-13-04 12:27
 
Mi piacerebbe vedere qualche foto del prototipo della Fulvia S05 della Ditta F&S di Torino. Ho sentito da alcuni nel forum che questa ditta ha presentato alla Coppa InterEuropea di maggio a Monza un esemplare di FUlvia "rivista" e corretta.
Non ho trovato nulla su Internet. Chi ha un link ove vederla può segnalarmelo?
Grazie in anticipo.
Giorgio 
 
--------------------
 
Re: Fulvia S05?

Autore:    HFil         
Data:    09-13-04 12:53
 
le puoi trovare qui
http://photos.yahoo.com/desmohenris
o qui:
http://it.pg.photos.yahoo.com/ph/desmohenris/album?.dir=8...
 
--------------------
 
Re: Fulvia S05?
 
Autore:    paolo         
Data:    09-13-04 15:12
 
Non vorrei deluderti, ma ero insieme a Tencone quando arrivati al ristorante il giorno dell'incontro con i designers gli è stata mostrata.
Ti assicuro che non solo gli è piaciuta ma che non comprendeva questa versione "replica"dell' originale.
Mi associo perchè mi ha fatto una pessima impressione come tutte le "replica".
La Fulvia, che io ho la fortuna di possedere in versione prima serie 1300 Rally del '68, non ha bisogno di essere rivista , corretta e replicata.
Ben altra cosa è quella che Tencone ( non Manzoni ) ha disegnato e che tutti attendiamo che vada in produzione perchè non è una versione "replica" ma interpreta lo spirito della Fuvlia coupè nel modo giusto ed aggiornato ai giorni nostri.
Ciao
Paolo
 
-------------------
 
Re: Fulvia S05?

Autore:    matteo        
Data:    09-13-04 15:47
 
Sono d'accordo, un cosa è reinterpretare in chiave contemporanea gli stilemi di un classico come la Fulvia coupè, un'altra cosa è voler rendere attuale un'auto d'epoca... 
 




16:29 Écrit par Stephane De Coninck | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

12/09/2004

Une réédition de l'originale?


 
 
Vu sur le forum de Vivalancia...
 
 

 
 
 
 
Un des forumistes lance l'idée de rééditer la Fulvia originale, moyennant la mise en oeuvre de quelques améliorations... Une idée pas si saugrenue que ça, au fond... Mais ce genre de projet ne pourrait voir le jour que grâce à l'usage des moules et outils industriels d'époque... Or, rien n'a été conservé par le Groupe, hélàs... De plus, ce genre de projet ne conviendrait pas à Lancia, mais plus à une petite entité indépendante, désireuse de produire la voiture pour quelques passionnés... et à quel prix? Un tel projet existe déjà, apparement sur base de Fulvia d'époque... 
 
--------------------
 
Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    giorgio        
Data:    09-10-04 11:48
 
Domanda anacronistica: ma ci pensate se oggi in Lancia decidessero di riprendere il progetto Fulvia... ma non la nuova .....un restyling della Mitica. Avranno ancora gli stampi per i lamierati..no?
Potrebbero rivedere i componenti ora obsoleti (pochi) e migliorare qualche cosa...in fondo lo stile ed i tratti caratteristici del design automobilistico (non la Stilo...) si ripetono ciclicamente...! Oggi linee arrotondate, domani linee tese e spigolose, l'altro ieri cromature - ieri tutte le finiture nero opaco - oggi di nuovo le (simil) cromature!Il motore potrebbe essere migliorato con una testa a 16 valvole. E si potrebbe adottare l'iniezione elettronica con una centralina dotata di 2 o 3 regolazioni sulla base delle esigenze del cliente (v. 2 o 3 microchip con diverse caratteristiche di erogazione)!
L'assetto potrebbe anch'esso essere rivisto adottando molle al posto delle balestre.
Non mi si accusi di essere blasfemo! ..io amo la Fulvia così com'é e non ho visto dal vero la Nuova Fulvia.
Penso che sarebbe un successo.
La domanda forse non é opportuna e contro tendenza....ma che ne dite?
 
--------------------
 
 
Re: Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    Lancia supporter        
Data:    09-10-04 11:58
 
Credo che è improponibile...sarebbe la fine, la Lancia diventerebbe un triste carrozziere
 
--------------------
 
Re: Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    Pierluigi T.         
Data:    09-10-04 12:00
 
Io invece trovo che sarebbe una idea coraggiosa ed in controtendenza , specialità in cui la vera LAncia eccelleva . Il problema è che ai manager attuali mancano proprio il coraggio e la fantasia.
 
--------------------
 
Re: Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    Lancia supporter         
Data:    09-10-04 12:11
 
Scelta in controtendenza? Credo che ne abbiamo già fatte tante con i modelli precedenti -Thesis, doveva distinguersi e piacere a pochi, fin troppi pochi-.
Dobbiamo fare auto che piacciano al grande pubblico, non riprodurre delle macchine che ebbero successo e che piacerebbero solo ai pochi appassionati rimasti in giro.
Il mercato attuale è troppo raffinato, non accetterebbe un'auto con le scomodità della vecchia Fulvia.
Come si confronterebbe la vecchia Fulvia con la SLK o la Z4? Sarebbe l’ultima mazzata al marchio.
 
--------------------
 
Re: Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    HFil        
Data:    09-10-04 12:26
 
sono d'accordo... Lancia deve fare qualcosa di nuovo come la nuova Fulvia, completa, con tanto di motorizzazioni e magari tetto apribile per catturare i giovani di oggi ma anche appassionati di auto "irrazionali" come hanno fatto Slk, z4 Mini ecc..
Io ho una vecchia Fulvia HF che non vendero' mai... ma.. se oggi fosse in produzione non venderebbe che poche decine a pochi appassionati... senza contare che sarebbe un costo incredibile... telaio apposito, addirittura motore apposito! Considerato poi che gia oggi in Lancia nonsi trovano nemmeno i disegni orginali, i prototipi e nessuno sa niente del passato è impossbile che abbiano tenuto stampi di qualcunque cosa (motore e carrozzeria e varia meccanica), ricordo che gia nel 1971 quando si doveva decidere che motore mettere sulla Stratos, alla squadra Corse avevano pensato di rimettere in produzione il fantastico V6 60° Lancia (primo motore al mondo con questa configurazione, brevetto Lancia) utilizato sulle Flaminia proditte fino a pochi anni prima recuperando gli stampi..... bene con sommo dispiacere... Fiorio e compagnia gia allora a pochi anni dall'uscita di produzione scoprirono che Fiat aveva buttato tutti gli stampi del motore.....

PSRicordo tra altro che un carrozziere piemontese(?) proprio quest'anno ha presentato alla Coppa Intereuropa di Monza, la nuova Fulvia S05 che è sostanzialmente cio che chiede Giorgio, un rifacimento della vecchia Fulvia recuperando da zero vecchie Lancia Fulvia, credo ne vogliano fare qualche esemplare,
 
--------------------
 
Re: Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    DarioVX         
Data:    09-10-04 15:30
 
Si, un esemplare era presente all'incontro con gli stilisti Lancia a Bassano, in luglio.
In definitiva sono delle Fulvia... stuprate.
Lancia e' sempre stata sinonimo di innovazione, stile, anticipazione dei tempi.
Fare repliche di macchine di 40 anni fa non e' un lavoro che la Lancia deve ridursi a fare.
Ci sono gia' artigiani adatti a questo.
Senza considerare che qualsiasi pezzo preso da una macchina d'epoca non sarebbe piu' omologato o omologabile, non ci sarebbero standard di sicurezza sufficienti, sarebbe insomma impossibile.
 
--------------------
 
Re: Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    matteo         
Data:    09-10-04 16:37
 
Dal momento che c'è già il remake e che è piaciuto moltissimo non vedo perchè dovremmo fare una copia dell'originale, anche perchè costerebbe molto di più che fare il remake sul telaio della Barchetta.
 
--------------------
 
Re: Riedizione vecchia Fulvia?

Autore:    Tyreal         
Data:    09-11-04 00:32
 
Non dimentichiamoci inoltre che probabilmente non rispetterebbe le norme di sicurezza necessarie ad omologare un'auto nuova.
 




07:05 Écrit par Stephane De Coninck | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

02/09/2004

Le futur de Lancia...

 
Vu sur le forum de Lancia.Net... un des forumistes donne sa vision de l'avenir de la Marque...
 
Pour une vue complète de cette discussion : http://29819.aceboard.net/p-29819-41-9565-0.htm
 
 
 
 
 

 
LanciaFan

Posté le 29/08/2004 23:58:26      
 
J'ai lu pas mal les messages concernant l'avenir de Lancia et j'aimerais filer mon avis là-dessus :
 
Perso, ça ne fait aucun doute Lancia va revenir en grand sur la scène de l'industrie automobile.
La situation de Lancia est comparable à celle de Maserati, il y a quelques années.
Pas un gars auraient misé un kopeck sur le Trident : Maserati c'est mort, c'est de l'histoire ancienne mon bon môssieur.... ben voyons...

C'est mal connaître l'histoire de l'automobile Italienne.
 
Je me souviens d'une discussion au début des années 90 avec Mr Voizin , ancien directeur de Maserati France (à l'époque ou le Trident vendait à peine 10 bagnoles par an dans l'hexagone), rue Garibaldi, là j'ai compris que Maserati allait revenir en grand.
Ce qu'elle a fait...
 
Pour Lancia, ça va être pareil. Alors les raisons du redressement de Lancia ? eh bien pêle-mêle :
 
1) La dernière vraie Lancia, c'est la Delta I. Les suivantes ne sont pas des Lancia. Ca c'est une chance inestimable pour justement bien rebondir.
 
La Lybra : une merde sans nom
La Thesis : j'adore le style (je n'y changerai pas une courbe), mais carrément sous-motorisée. Les teutons se marrent.
L'Ypsilon : mignonne mais pas une Lancia. La beauté ne suffit pas.
La Musa : un clône Rahélien
La Phedra : une boite à chaussures fait à Valenciennes.
Le tryptique de l'esprit Lancia, c'est sportivité, avant-gardisme technologique et luxe.
Et les Italiens vont revenir à cela pour la "Casa Torinese" :
 
Pourquoi ?
 
1) La priorité à l'heure actuelle pour Lancia, c'est la reconstruction du réseau même si on y a que des fantômes à vendre.
Par exemple en France, on est passé de 75 concessionnaires officiels à 150. Vu l'état actuel merdique de la marque, c'est correct. Pas besoin de faire plus.
 
2) Demel n'aime pas Lancia ? c'est pas un problème.
De toute façon, Montezemolo va le virer, et cela, ça fait pas un pli.
Martin Leach ou un autre prendra le relais... sous le très étroit contrôle de Montezemolo.
 
3) Alfa Romeo est déjà sur la pente descendante. Comme d'habitude, le signal sera donné quand économiquement Alfa va commencer à devenir gênant et ça va pas tarder.
Et alors, Alfa subira le même sort que Lancia.
 
4) C'est justement le redressement de Lancia qui apprendra définitivement à Fiat à gérer intelligemment des patrimoines automobiles historiques trop proches ce qu'il s'est échiné à détruire (avec succès si on peut dire) ces dernières années en dévoyant systématiquement les marques de leur patrimoine génétique.
 
5) Montezemolo, lui, sait très bien qu'AUCUNE MARQUE AUTOMOBILE ne peut échapper à son histoire et à son passé. Encore plus lorsque ceux-ci sont étoffés et prestigieux. La clef du succès est là. Ca vaut pour toutes les marques.
On appelle cela le recentrage vers le métier d'origine.
Et Lancia a un grand avenir parce qu'elle a elle a un grand passé. La période actuelle n'est qu'une transition.
 
6) Les marques allemandes sont sur le déclin et d'une manière générale le modèle économique automobile allemand (co-gestion etc...).
Comme d'hab en matière automobile, c'est la question du coût économique, la dégradation de la perception spontanée de la clientèle qui vont être les déclencheurs. Avec comme point d'orgue, la fiabilité.
Lancistes, réjouissez vous et économisez des ronds pour acheter vos futures Delta Integrale, descendantes de Stratos et autres Aurelia...  


18:04 Écrit par Stephane De Coninck | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

La 500 serait maintenue, mais la Fulvia?

 
Vu sur le forum de Vivalancia : il semblerait que le projet de la nouvelle 500 soit maintenu...
 
Quid de la Fulvia? On devrait en savoir plus en septembre... La photo est un montage Photoshop illustrant une possible 500 cabrio... 
 
 
 
 
 
 La nuova 500 si farà, ma la Fulvia?

Autore:    matteo        
Data:    08-27-04 16:18
 
Su Virgilio Motori c'è un articolo dove Lapo Elkan parla della 500 remake dandola per certa per il 2007, questo è il link:
http://motori.virgilio.it/jumpNews.asp?idLang=IT&idCh...
che questo annuncio sia di buon auspicio anche per quanto riguarda la Fulvia? 
 
--------------------
 
Re: La nuova 500 si farà, ma la Fulvia?

Autore:    ROBERTO         
Data:    08-30-04 19:50
 
la leggenda vuole che vedra la luce nel 2006,anno del centenario lancia.
leggende perchè nessuna notizia è confermata ufficialmente....
chi vivra vedra....forza lancia!!!!
 
--------------------
 
Re: La nuova 500 si farà, ma la Fulvia?
 
Autore:    matteo         
Data:    08-30-04 22:37
 
Tencone fù chiaro a proposito, la Fulvia così come l'abbiamo vista a Francoforte dovrà essere omologata entro la fine del 2005 altrimenti non sarà in regola con le nuove normative sulla sicurezza passiva, quindi se non fanno in tempo a farne un certo numero di esemplari necessari per l'omologazione i tempi si dilateranno perchè si dovrà riprogettare completamente l'auto su un nuovo telaio (che potrebbe essere derivato da quello della nuova Punto) e non la si vedrà prima del 2006 o 2007, sempre che decidano di farla. Forse si potrebbe sapere qualcosa di più preciso a Settembre. 

17:57 Écrit par Stephane De Coninck | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |